Continui nubifragi flagellano l’Appennino Tosco Emiliano, in un Autunno mai così carico di pioggia e disastri susseguitesi sia nel versante “marino” che in quello emiliano. Le rare giornate di Sole permettono qualche scatto, ma è difficile ormai persino raggiungere luoghi dell’alto appennino, in quanto frane e smottamenti hanno chiuso molte strade di passaggio. Le piogge hanno spogliato gli alberi, preparando i boschi alle prime nevicate….

IMG_9092_web720

i sentieri sono quelli di sempre, belli in ogni stagione, anche se la mia indole nostalgica proprio non riesce a non constatare la decadenza della stagione 🙂

Un’altra annata da archiviare nei ricordi….

IMG_9096_web720

la luce torna a filtrare liberamente tra i fusti di faggio

IMG_9112_web720

nei luoghi più riparati i colori delle chiome hanno resistito alle tempeste, e la calda brillantezza della luce pomeridiana regala colpi d’occhio davvero piacevoli

IMG_9242_web720

prati affacciati sui passi appenninici, dove la furia del vento regna incontrastata durante le stagioni

IMG_9257_web720

vento come unico segno di continuità nel corso degli anni da quando i miei passi solcano questi luoghi meravigliosi

IMG_9312_web720

in balìa di stagioni divenute climaticamente imprevedibili, dove la sola certezza è rappresentata dal capolinea dettato dalla brevità delle giornate, prima di una nuova ripartenza

IMG_9336_web720

aspettando l’Inverno che porterà in grembo una nuova Primavera

IMG_9290_web720

Alla prossima, chissà che non sia sulla neve…. 😀

 

 

 

Pin It on Pinterest

Share This